Nazione Futura e Americans for Tax Reform insieme a Venezia il 28 marzo

di Marco Mestriner
6 Febbraio 2019

Ho avuto il piacere e l’onore di conoscere l’organizzazione ATR (Americans for Tax Reform) durante il mio recente soggiorno negli Stati Uniti.

Grazie all’occasione offertami da Lorenzo Montanari (Director of international programs and affairs ATR) ho potuto presentare il progetto di Nazione Futura durante il consueto appuntamento settimanale denominato Wednesday Meeting, nella sede centrale di Washington DC.

Durante questo incontro a porte chiuse, gli invitati hanno avuto l’opportunità di illustrare ad un’ampia platea formata da esponenti del mondo politico, imprenditoriale e associativo, le varie tematiche di cui ATR è portavoce, sotto la moderazione del Chairman Grover Norquist.

ATR, fondata nel 1985, dal lobbista conservatore Norquist con il benestare dell’allora Presidente Ronald Regan, costituisce il più importante think tank statunitense che riunisce le principali categorie politiche ed economiche del Paese attorno ai temi della riduzione del carico fiscale e del libero scambio.

Parallelamente a questo, ATR si pone come obiettivo la creazione di un network di centro destra a livello internazionale.

Attualmente i coalition meeting ATR sono presenti in 25 Paesi del mondo, con un appuntamento fisso annuale denominato International Coalition Meeting nel quartier generale di Washington DC.

Il 28 marzo a Venezia si terrà invece il primo coalition meeting nel Nord Italia, nello stesso giorno in cui verrà inaugurato il Circolo locale di Nazione Futura insieme ad importanti esponenti del panorama intellettuale e politico italiano. La città di Venezia e Nazione Futura Venezia avranno così il piacere di fare da apripista all’insediamento di ATR in Italia.