La destra veneziana si riorganizza a partire dalla lotta alle tasse

di Redazione
27 Marzo 2019

Giovedì 28 marzo, alle ore 18:30, presso il Park Hotel ai Pini a Mestre, si terrà la presentazione della sezione veneziana di Nazione Futura, l’associazione culturale conservatrice fondata dal giovane editore e intellettuale Francesco Giubilei, presente alla serata.

L’evento vedrà la partecipazione di importanti relatori come l’ex parlamentare e tesoriere del PDL Maurizio Bianconi, il presidente ATER e coordinatore FDI Raffaele Speranzon, il responsabile area fiscale di Confartigianato Veneto Enzo Cillo, il direttore advocacy e affari internazionali di ATR – American for Tax Reform Lorenzo Montanari e il giornalista e saggista Marco Respinti.
A portare i saluti della giunta Brugnaro, ci penserà invece il consigliere comunale Matteo Senno.

Prima della presentazione del circolo di Nazione Futura si terrà, a porte chiuse, la prima tappa italiana del Coalition Leaders Forum, l’evento che riunisce le personalità del mondo liberale e conservatore, unite dalla lotta contro gli eccessi del fisco. Non era mai successo in Italia: l’ATR – Americans For Tax Reform, la potente associazione USA capitanata dalla star anti-tasse Grover Norquist ha scelto Venezia per il proprio “esordio” in Italia.

«Il governo giallo-verde? Sui temi economici è un disastro, stanno portando avanti politiche all’insegna dello statalismo e dell’assistenzialismo. Il panorama della destra attuale? Sconfortante». Marco Mestriner e David Mazzerelli, animatori del doppio appuntamento mestrino, hanno le idee chiare sui temi da dove dovrebbe ripartire il centro-destra dopo quella che loro definiscono la “sbornia populista”.