• 18/08 @ 10:43, RT @francescogiub: Perché per essere #competenti si deve per forza essere #progressisti o di sinistra? Ne scrivo su #nazionefutura https://…
  • 01/08 @ 14:49, RT @martinoloiacono: Bene @francescogiub e @nazione_futura che rilanciano tanti temi abbandonati dal centrodestra. Sono iniziative importan…
  • 01/08 @ 14:48, RT @francescogiub: Oggi su @Libero_official @NinnyVeneziani cita mio articolo a favore eliminazione musei gratis la domenica. Su @ItaliaOgg…
  • 23/07 @ 13:25, RT @ferrante_dbn: La solitudine di #Marchionne, da manager di successo a capro espiatorio di una classe politica inadeguata; @nazione_fut…
  • 17/07 @ 06:32, RT @interrisnews: Iniziativa di @nazione_futura contro le morti sul #lavoro #MaglietteBianche https://t.co/1miO1CfwLQ
  • 12/07 @ 11:29, Negli ultimi dieci anni in Italia sono morte 13mila persone sul posto di lavoro. Nazione Futura lancia la campagna… https://t.co/8RPlBH7ipW

Abu Mazen: “L’Olocausto è colpa degli ebrei banchieri e usurai”

Redazione di Redazione, in Attualità, del

Il presidente palestinese Abu Mazen è finito al centro di una bufera politica senza precedenti. Nella riunione del Consiglio nazionale palestinese, secondo quanto riferito dalla Bbc, avrebbe affermato che l’Olocausto è stato il risultato delle attività finanziarie e dai “comportamenti sociali” degli ebrei europei, come “l’usura, le banche e cose del genere”. Queste dichiarazioni hanno subito scatenato l’ira dei politici israeliani e degli attivisti per i diritti umani che adesso lo accusano di antisemitismo.

“In Europa orientale e occidentale gli ebrei sono stati periodicamente massacrati nei secoli, fino all’Olocausto”, avrebbe detto Abu Mazen durante la riunione del Consiglio nazionale palestinese. “Ma perché è accaduto?”, si sarebbe poi chiesto. “Loro dicono: ‘È perchè siamo ebrei‘. Vi porterò tre ebrei, con tre libri, che dicono che l’odio verso gli ebrei non è causato della loro identità religiosa, ma dalle loro funzioni sociali”. Per Abu Mazen, insomma, il problema sarebbe “differente”“La ‘questione ebraica’, che era diffusa in tutta Europa, non era diretta contro la loro religione – avrebbe, poi, continuato – ma le loro funzioni sociali, legate all’usura, all’attività bancaria e simili”.

“Si tratta di osservazioni antisemite e patetiche”, ha commentato un portavoce del premier israeliano Benjamin Netanyahu. “Abu Mazen dice che gli ebrei che prestano denaro hanno provocato l’Olocausto – ha twittato il viceministro per gli Affari diplomatici Michael Oren – ora c’è un partner per la pace. Una netta condanna per le dichiarazioni “antisemite” è stata espressa anche dalla Anti-Defamation League.

Redazione

Redazione

Nazione Futura è un magazine online di informazione politico-culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultora © 2018, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy