“The European Conservative”, la nuova rivista dei conservatori. Nazione Futura partner per l’Italia

di Redazione
20 Luglio 2021

La prestigiosa rivista “The European Conservative” (www.europeanconservative.com) ha annunciato il lancio di una nuova edizione cartacea in vendita nelle principali edicole europee a partire dai prossimi giorni coinvolgendo importanti firme del mondo conservatore europeo. La rivista, edita dall’European Conservative Nonprofit Limited, esce in collaborazione con l’istituto di ricerca viennese CEDI/EDIC e con il think conservatore italiano Nazione Futura (www.nazionefutura.it).

Il magazine è diretto dal giornalista Alvino-Mario Fantini che afferma: “questa è una nuova fase entusiasmante nella vita di una pubblicazione che è diventata sempre di più una piattaforma per la promozione di tutti i tipi di pensiero conservatore” e aggiunge: “l’unico modo per avere una nostra forza è collaborare fra noi, costruire forti coalizioni attorno a valori condivisi e formare partnership forti e produttive con intellettuali conservatori e altri alleati in tutto il mondo”.

Al tempo stesso è stato rinnovato il comitato editoriale costituito da un numero limitato di personalità europee tra cui Francesco Giubilei, presidente della Fondazione Tatarella (www.fondazionegiuseppetatarella.it/) che sostiene: “Si tratta di una prestigiosa iniziativa editoriale sottolineando la vitalità del conservatorismo in Europa e l’esistenza di una rete nel mondo culturale conservatore. Un progetto che assume ancor più importanza alla luce del dibattito sul futuro della destra europea in cui l’Italia è protagonista con l’attività di Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Una centralità del nostro paese anche nell’ambito dei think tank conservatori grazie al lavoro di Nazione Futura come laboratorio di idee e della Fondazione Tatarella come fondazione che ha sviluppato una rete di contatti e collaborazioni in seno al mondo conservatore uniche in Italia”.

All’interno dell’ultimo numero della rivista si trovano articoli di autori del calibro di Roger Scruton, del filosofo polacco e co-presidente dell’Ecr Ryszard Legutko, di John O. ‘Sullivan, presidente del Danube Institute e già consigliere speciale di Margaret Thatcher, del filosofo irlandese Mark Dooley e tanti altri.

La rivista verrà ufficialmente presentata allo “Scruton Cafè” di Budapest giovedì 22 luglio in una conferenza intitolata “Conservatism in Europe and the Media Landscape in the 21st Century” alla presenza del direttore Alvino Mario Fantini e con gli interventi di Francesco Giubilei, John O’ Sullivan, Rod Dreher (Senior Editor di “The American Conservative” e autore del bestseller L’opzione benedetto), András Lánczi (Rettore della Corvinus University di Budapest) e Jorge Gonzalez-Gallarza (Associate Researcher alla Fundación Civismo e MCC Visiting Fellow).

L’EVENTO DI LANCIO A BUDAPEST: https://www.facebook.com/events/415259829724691