Autore: Daniele Dell'Orco

Ceuta e Melilla: il sospetto delle ritorsioni politiche dietro la crisi dei migranti

di Daniele Dell'Orco, 19 Maggio 2021

Contrariamente a quanto si possa pensare visto l’indirizzo socialista del premier spagnolo Pedro Sanchez, il Paese iberico per contrastare l’immigrazione clandestina ha trasformato le enclavi di Ceuta e Melilla in vere e proprie roccaforti. La Spagna ha costruito muri alti 20 metri, piazzato filo spinato, posto barriere subacquee e, di solito, la collaborazione della polizia…


Per vaccinare i giovani la politica si affida agli influencer

di Daniele Dell'Orco, 18 Maggio 2021

Altro che “fidatevi della scienza”. Il nuovo slogan a cui si aggrappano le istituzioni per convincere i ragazzi a vaccinarsi è “fidatevi degli influencer”. Il Ministero alle Politiche Giovanili, presieduto dalla grillina Fabiana Dadone, sta mettendo a punto una campagna di sensibilizzazione sui social, dedicata i giovanissimi, sull’importanza della vaccinazione. Per gli under 20 si…


Piano riaperture: è il giorno X sul coprifuoco

di Daniele Dell'Orco, 17 Maggio 2021

Nell’appuntamento di oggi, con la cabina di regia politica nella quale il governo farà il tagliando alle restrizioni in vigore, molti nodi interni alla maggioranza verranno al pettine: si discuterà del posticipo del coprifuoco, che balla ancora tra l’ipotesi ore 23 (remota) e ore 24 (più probabile). Una scelta, quest’ultima, caldeggiata da tempo dalla Lega che però ora…


La guerra acchiappalike

di Daniele Dell'Orco, 14 Maggio 2021

Nella Striscia di Gaza proseguono i raid aerei dell’aviazione israeliana. Così come, dal fronte palestinese, continuano le piogge di razzi all’indirizzo delle città meridionali dello Stato di Israele. La conta dei morti, secondo il ministero della sanità di Gaza, citato da fonti locali, è arrivata a 119, di questi 31 sono bambini e 19 donne.…


Il silenzio della politica sul conflitto tra israeliani e palestinesi

di Daniele Dell'Orco, 12 Maggio 2021

Le minacce ricevute da Matteo Salvini per via del sostegno espresso allo Stato di Israele stanno a suggerire, oltre che la totale incapacità da parte di una certa fetta di opinione pubblica di articolare pensieri di senso compiuto, anche una difficoltà endemica da parte dei partiti di massa a prendere posizioni riguardo scottanti dossier internazionali.La…


Cosa sta succedendo a Gerusalemme

di Daniele Dell'Orco, 11 Maggio 2021

Può un controverso sfratto esecutivo di alcune famiglie causare una Intifada? Sì, a Gerusalemme sì. Gli scontri esplosi nella Spianata delle Moschee e iniziati come spesso accade in nella Città Santa fuori dalla Porta di Damasco (punto di contatto tra Gerusalemme Ovest e Gerusalemme Est) sono il frutto di una escalation di tensione per via…


La manovra a tenaglia di Pd e 5Stelle per vincere le comunali a Roma

di Daniele Dell'Orco, 10 Maggio 2021

Il fronte giallorosso a Roma prepara una manovra a tenaglia. Pd e Movimento 5 Stelle fanno finta di litigare per esprimere il candidato giusto per la Capitale dopo 5 anni di disastrosa amministrazione Raggi. In realtà, però, si tratta di una strategia sottile per restare uniti evitando di rompere un accordo che dal nazionale verrà…


La guerra in Congo che l’Occidente fa finta di non vedere

di Daniele Dell'Orco, 22 Febbraio 2021

Nel giorno del tragico addio a due italiani valorosi, Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci, il fragile equilibrio della modernità torna a colpirci come un boomerang. Innanzitutto, si dovrebbe iniziare ad utilizzare il vero nome delle cose. Si dice che i nostri compatrioti siano caduti vittime di un agguato mentre viaggiavano in un convoglio della missione…


Vincitori e vinti del nuovo governo: Draghi ha dato una lezione ai partiti

di Daniele Dell'Orco, 13 Febbraio 2021

Con un po’ più di calma e al netto delle personalità oggettivamente lontane dal concetto di “migliori”, le scelte di Draghi possono essere analizzate in diverse chiavi, partendo dalla principale, ossia che i nomi sono stati scelti al buio. Ok la ripartizione cencelliana, ma le decisioni nel merito sono tutt’altro che un “contentino ai partiti”.…