Il vaccino della discordia: così Madame rischia Sanremo

di Alessia Cuffia
28 Dicembre 2022

Falso ideologico per presunta irregolarità nella procedura di ottenimento del Green pass.

È questo il reato ipotizzato ai danni di Francesca Calearo, nota ai più con lo pseudonimo di “Madame”, enfant prodige consacrata nel panorama della musica Italiana grazie al brano “Sciccherie”.

L’inchiesta sulle finte vaccinazioni Covid aperta a Febbraio dalla Procura di Vicenza, ha portato all’arresto, fra gli altri, della dottoressa Daniela Grillone Tecioiu, la quale, sotto interrogatorio, ha ammesso di aver rilasciato falsi certificati di vaccinazione per l’ottenimento del green pass.

Tra le persone che, a lei, si sarebbero rivolte, anche la stessa Madame che, per ora, ha scelto la via del silenzio. Un silenzio che, per una come lei, fa molto, molto rumore.

La cantante, il cui nome d’arte è legato ad un software che genera nomi da Drag Queen, non è infatti solita mordersi la lingua e tacere.

“Se non hai fatto NULLA per me, non farmi alzare mentre mangio per una foto” è solo una delle tante polemiche social mosse, negli ultimi mese, dalla paladina vicentina dell’anticonformismo e della generazione arcobaleno.

Come sempre accade in questi casi, la questione sta dividendo l’Italia: la cantante era infatti stata scelta dal Comune di Roma per esibirsi, la sera del 31 dicembre, al Circo Massimo, in occasione del concertone di Capodanno.

L’idea di vedere sul palco una giovane che, pur di ottenere un green pass valido, avrebbe ingannato lo Stato, non sarebbe infatti in linea con quella posizione netta assunta dal Sindaco Gualtieri circa l’importanza della vaccinazione contro il Covid.

Oltre alle alte cariche romane, c’è un’altra persona che, sicuramente, non starà dormendo sonni tranquilli in questi giorni: a circa quaranta giorni dall’inizio del Festival di Sanremo, il presentatore Amadeus si ritrova infatti nel bel mezzo di una nuova bufera mediatica. Da un lato, i no vax che chiedono a gran voce la partecipazione della cantante. Dall’altro, gli inoculati che, per rispetto e coerenza, ne chiedono l’espulsione.

In attesa di sapere quali scelte verranno assunte dal Comune di Roma e dalla RAI, sicuramente Madame ed i suoi fan sapranno vedere “Il bene nel male” (titolo della canzone in gara a Sanremo) anche in questa occasione: la scalata alla classifica delle polemiche, viste le premesse, pare non avere concorrenza alcuna.