Mobilità in sharing. Proposte micro e macro per il decisore

di Redazione

Le città italiane stanno affrontando un sensibile cambiamento: progettate per sopportare il traffico
di automobili, si trovano – oggi – a dover ospitare altri e diversi veicoli, con conseguenti necessità di
regolazione. Se nel corso del 2022 sono stati 48,4 i milioni di chilometri percorsi con i monopattini in
sharing (e 18,1 i milioni di noleggi) è evidente che il decisore è chiamato a mettere mano, in maniera organica, alla programmazione dei trasporti urbani con un approccio nuovo, che tenga in debita
considerazione le ricadute delle proprie scelte anche e soprattutto da un punto di vista ambientale e
di sicurezza dell’utenza. L’affollamento del mercato (oggi popolato da una miriade di operatori) offre
alcuni possibili spunti che si è cercato di raccogliere nel presente contributo per supportare la politica
nelle proprie scelte di policy.

Pagine
Prezzo
0,00 €
Acquista