• 07/09 @ 06:44, RT @francescogiub: Questa sera sarò in Puglia a @campuseverest per partecipare a dibattito su giovani intellettuali e giornalisti non allin…
  • 18/08 @ 10:43, RT @francescogiub: Perché per essere #competenti si deve per forza essere #progressisti o di sinistra? Ne scrivo su #nazionefutura https://…
  • 01/08 @ 14:49, RT @martinoloiacono: Bene @francescogiub e @nazione_futura che rilanciano tanti temi abbandonati dal centrodestra. Sono iniziative importan…
  • 01/08 @ 14:48, RT @francescogiub: Oggi su @Libero_official @NinnyVeneziani cita mio articolo a favore eliminazione musei gratis la domenica. Su @ItaliaOgg…
  • 23/07 @ 13:25, RT @ferrante_dbn: La solitudine di #Marchionne, da manager di successo a capro espiatorio di una classe politica inadeguata; @nazione_fut…
  • 17/07 @ 06:32, RT @interrisnews: Iniziativa di @nazione_futura contro le morti sul #lavoro #MaglietteBianche https://t.co/1miO1CfwLQ

I nuovi volti della politica: intervista a Matteo Perego di Cremnago

Daniele Dell'Orco di Daniele Dell'Orco, in Idee, del

Tra i candidati provenienti dalla società civile nelle liste di centrodestra, c’è Matteo Perego di Cremnago che si presenta nel collegio di Pavia nelle liste di Forza Italia. Fondatore del brand di accessori di lusso Cambiaghi, Perego si è distinto per l’attività imprenditoriale nel campo della moda e si descrive con queste parole: “Sono nato a Milano nel 1982, sposato con tre figli. Dopo aver conseguito una laurea in Filosofia presso l’Università Statale di Milano e due Master Executive in Marketing e Finance presso la SDA Bocconi, ho iniziato la mia carriera professionale nella Giorgio Armani, dove ho ricoperto diversi ruoli, in Italia, India e Brasile”.

Cosa l’ha spinta ad accettare la candidatura?
Ritengo sia necessaria oggi una maggiore partecipazione della società civile alla politica, per questa ragione ho deciso di mettere la mia esperienza e passione al servizio della collettività.

Pensa ci siano possibilità di vittoria per la coalizione di centrodestra nel suo collegio?
C’è una grande squadra che sta lavorando non solo per vincere le elezioni il 4 marzo ma per dare risposte concrete anche ai bisogni del territorio di Pavia e provincia dove sono candidato.

E a livello nazionale?
Il centrodestra è l’unica coalizione capace di rispondere alle esigenze dei cittadini, in grado di garantire un governo stabile al Paese ed una posizione di peso in Europa.

Se non si dovesse raggiungere la maggioranza quale strada bisognerebbe intraprendere secondo lei? Tornare al voto? Un governo di larghe intese?
Credo che sia nell’interesse del paese dare un governo senza il ricorso a nuove elezioni.

Quali sono i temi che le stanno più a cuore nel suo collegio elettorale?
Lavoro, infrastrutture e sicurezza.

Del programma di centrodestra quali sono i punti più vicini alla sua sensibilità?
L’introduzione della flat tax.

In caso di elezione quale sarebbe una priorità da affrontare subito a suo giudizio?
L’introduzione della flat tax, il reddito di dignità, l’aumento delle pensioni minime a 1.000, un piano per la sicurezza su tutto il territorio nazionale.

Nazione futura è particolarmente attenta alle esigenze dei e soprattutto alla tematica della disoccupazione giovanile, quali pensa potrebbero essere le soluzioni a uno dei più gravi problemi dell’Italia?
La disoccupazione giovanile è un male da estirpare, la nostra proposta prevede sgravi fiscali per 5 anni per l’assunzione di giovani, vogliamo favorire le assunzione a tempo indeterminato e lavorare sulla formazione.

Infine un appello agli elettori indecisi: perché dovrebbero votare la coalizione di centrodestra o il suo partito?
Una coalizione forte ed unita con un programma chiaro e condiviso sono ciò che chiede chiunque abbia a cuore il proprio benessere personale e quello del paese in cui vive. Credo siano queste le ragioni che devono portare al voto i nostri cittadini al 4 marzo.

Daniele Dell'Orco

Daniele Dell'Orco

Daniele Dell'Orco è nato nel 1989. Laureato in di Scienze della comunicazione presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, frequenta il corso di laurea magistrale in Scienze dell'informazione, della comunicazione e dell'editoria nel medesimo ateneo. Dirige le testate online Cultora.it e Nazione Futura.it. È collaboratore del quotidiano Libero e del sito Sporteconomy.it, ed è stato editorialista de La Voce di Romagna. Nel 2013 ha pubblicato il libro “Nicola Bombacci. Tra Lenin e Mussolini” e l’ebook “Rita Levi Montalcini – La vita e le scoperte della più grande scienziata italiana” (entrambi editi da Historica), mentre nel 2017 sono usciti in libreria "Non chiamateli Kamikaze" (Giubilei Regnani Editore) e "Città del Messico" (Historica). Dal 2015 è co-fondatore e responsabile dell'attività editoriale di Idrovolante Edizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Cultora © 2018, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy