Nazione Futura lancia il Dipartimento di studi cattolici

di Redazione
25 Novembre 2020

Nasce ufficialmente il Dipartimento di studi cattolici su iniziativa di tre esponenti dell’associazione Nazione Futura: la dott.ssa Giulia Bovassi, filosofa e bioeticista, il dott. Francesco Maria Civili, filosofo e Responsabile territoriale di Nazione Futura Padova, e il dott. Marco Respinti, giornalista, traduttore e membro del Comitato scientifico di Nazione Futura.

Lo scopo di questo nuovo Dipartimento è quello di creare uno spazio dove accademici, docenti, giornalisti, studenti universitari e cultori possano dare un contributo per l’approfondimento e la divulgazione della riflessione fondata sulla tradizione classica del diritto naturale e del pensiero cattolico. L’attenzione sarà posta principalmente su tematiche di carattere morale, sociale e politico, senza però escludere eventuali richiami anche all’ambito teologico e metafisico, quando questo si rivelasse necessario come premessa a quello etico-politico.

Le analisi condotte dal Dipartimento di studi cattolici avranno come aree di ricerca: il pensiero filosofico classico e contemporaneo, la dottrina sociale della Chiesa Cattolica, la bioetica personalista, le radici cattoliche dell’Italia e dell’Europa, le notizie sulle persecuzioni dei cristiani nel mondo e le attuali questioni etico-sociali attraverso il punto di vista del cattolicesimo.

Il Dipartimento di studi cattolici prende vita dalla volontà di creare un luogo libero e autonomo dove possa fiorire un dialogo tra il mondo conservatore e la Chiesa cattolica, accomunati da molti elementi, ma prima di tutto dall’impegno comune di difendere i diritti naturali e inalienabili dell’uomo, negli ultimi anni sempre più esposti al pericolo di essere cancellati.