La Generazione, un blog oltre gli schieramenti

di Redazione
2 Settembre 2020

Quante cose sono cambiate negli ultimi venti anni? Questa è una domanda che si sono fatti due ragazzi – di diverso schieramento politico – incontrandosi l’ottobre scorso a Napoli. Sono nati – con la diffusione di internet e l’evoluzione dell’informatica – nuovi mezzi di comunicazione e nuove tecnologie che oggi sono una parte indispensabile della nostra vita. Il mondo geopolitico ha subito diversi terremoti e conseguenti evoluzioni, per esempio con gli attacchi dell’11 settembre del 2001, le primavere arabe, la nascita dell’Unione Europea, gli attacchi terroristici in Francia del 2015 e così via. In Italia c’è stato in particolare il passaggio dalla prima alla seconda repubblica in seguito a Tangentopoli, e così la classe politica e governativa si è vista influenzata da una serie di cambiamenti inaspettati. La dialettica si è vista trasformarsi in semplici slogan, gli attacchi politici sono diventati anche volgari e personali, la competenza e la lungimiranza di modi e persone di una volta hanno fatto spazio a superficialità e incompetenza di molti personaggi di oggi.


Nonostante il degrado socio-scientifico seguito ad una generale crisi nel settore, in tutti i suoi ambiti e sopratutto nella sua credibilità, ci sono state numerosi eventi di rilievo anche in questo campo. Come per esempio le prime immagini a colori di Marte e la prima sonda atterrata sul pianeta rosso, le prime immagini di un buco nero, ci sono stati poi anche dei lutti di personaggi di spessore. Così si incontrano Francesco Elia De Petris e Giuseppe Porcaro. Francesco Elia, giovane pescarese politicamente attivo vicino alla destra sociale; quale idea nazionalistica, spiritualmente rivoluzionaria portante i caratteri di una terza via.
Giuseppe invece, ragazzo napoletano vicino all’area del centrosinistra. Di tendenze moderate ma riformista. Dalla loro amicizia è nato il blog “La Generazione”. Un progetto nato per discutere in modo innovativo il mondo moderno, trattando le evoluzioni dei temi e argomenti tradizionali e curando quelli nuovi dal punto di vista di chi li vive da sempre e li racconta da un’angolatura diversa. Oltre che ravvivare una discussione politica in affanno. Un portale di discussione per giovani capace di animare discussioni in tutti i campi: politico, artistico e culturale.
Tutto questo seguendo il principio di dialogo per un futuro migliore e per il bene comune dell’Italia, contrastando ogni forma di aggressività e ingiusto profitto demagogico.