Categoria: Politica

Bergoglio e l’arte: se il Papa è ammiratore del “pop” postmoderno

di Dalmazio Frau, 22 Dicembre 2016

E così, approfittando del “pensionamento” dell’ottimo Paolucci che, voluto da Papa Benedetto XVI, ha magistralmente guidato quello che è forse il più grande museo del mondo, ovvero i Musei Vaticani, finalmente Jorge Bergoglio ha potuto collocarvi una sua creatura come nuova direttrice. Siamo certi che Barbara Jatta, sarà una eccellente amministratrice dell’innumerevole ricchezza museale del…


L’agenda del governo Gentiloni ministro per ministro

di Redazione,

Alla conclusione di questa crisi di Governo si possono trarre due conclusioni, una positiva, l’altra negativa: la prima è la rapidità con cui ha agito Sergio Mattarella, che ha mostrato piena consapevolezza delle urgenze del Paese, imponendole alle forze politiche sin dall’inizio del percorso tenendo conto delle scadenze del paese; la seconda conclusione poco positiva…


Incompetenza a 5 stelle: cosa succede a Roma con la bocciatura del bilancio?

di Daniele Dell'Orco, 21 Dicembre 2016

La questione è molto semplice: passino le dichiarazioni discutibili, i complottismi sulla sporcizia, passi pure l’Albero di Natale più brutto di sempre. Anzi, vogliamo fare proprio i magnanimi ed evitare di sottolineare la gravità della compromissione tra il Movimento dell’Onestà e tale Raffaele Marra? Ok, passi pure questo allora. Ma la prima bocciatura del bilancio di previsione della…


Strage di Berlino: inutile cercare i colpevoli, l’Europa pianga se stessa

di Redazione,

Si continua a morire in questa Europa! Questa Europa liquefatta ed opportunista. Questa Europa dal ventre debole, stordita e distratta. Questa Europa che affonda nelle carte, che controlla i punti e le virgole dei bilanci, che succhia risorse, che distribuisce ammonizioni e richiami ma che non riesce a garantire sicurezza. In questa Europa si continua…


Lo scheletro nell’armadio del M5S si chiama Casaleggio Associati

di Redazione, 20 Dicembre 2016

Come tempi differenti generano idee differenti, ad una nuova situazione economico-sociale si legano nuove tendenze politiche. Oggi la contrapposizione è tra la élite economico-finanziaria sempre più scevra da ogni maschera liberale o marxista che sia, contro i popoli sempre più espropriati da ogni tipo di sovranità a partire da quella della persona stessa. La caduta…


Nasce “campo progressista”: a quando un movimento conservatore?

di Francesco Giubilei, 19 Dicembre 2016

È ufficialmente nato “campo progressista”, un’iniziativa promossa da vari dirigenti nazionali dei partiti di sinistra per favorire la ricostruzione di un movimento “democratico e progressista” capeggiato da Giuliano Pisapia. L’obiettivo, come sottolineato dall’Onorevole Ciccio Ferrara di SEL – ora sciolta e confluita in Sinistra italiana – nell’intervento all’assemblea organizzata domenica a Roma, è “riaprire il…


Per governare l’Italia è necessario il bicameralismo imperfetto

di Redazione,

Il ventunesimo secolo è il secolo della rivoluzione tecnologica, della globalizzazione selvaggia, del terrorismo islamico e della crisi finanziaria che ha ridimensionato i ruoli degli stati nazionali nel mondo ma soprattutto in Europa. Molti stati democratici utilizzano un sistema parlamentare costruito su un bicameralismo imperfetto. Il Bicameralismo imperfetto è costituito da due camere con diverse…


Onestà a 5 stelle: arrestato Marra braccio destro di Virginia Raggi

di Daniele Dell'Orco, 16 Dicembre 2016

Chi d’onestà ferisce, d’onestà perisce. Alle prese con il caso nomine in Campidoglio, il sindaco di Roma Virginia Raggi incassa un colpo durissimo: Raffaele Marra, capo del personale del Comune e fedelissimo della sindaca è stato arrestato dai carabinieri per corruzione. Insieme a lui è finito in manette anche il costruttore Sergio Scarpellini. Marra – considerato un dirigente…


La fiducia della Camera a Gentiloni è il simbolo della fine della politica

di Gennaro Malgieri, 14 Dicembre 2016

Non s’era mai visto, in settant’anni di storia repubblicana, un governo presentarsi in un’aula semivuota, distratta, ciarliera per chiedere la fiducia. I ministri, dal canto loro, erano intenti a tutt’altre attività: chattare, esercitarsi nell’arte dell’origami, leggere mail, scarabocchiare qualcosa, confabulare con le mani davanti alla bocca (come i calciatori in campo). L’abbiamo visto, nell’anno di…