Categoria: Politica

Nasce “campo progressista”: a quando un movimento conservatore?

di Francesco Giubilei, 19 Dicembre 2016

È ufficialmente nato “campo progressista”, un’iniziativa promossa da vari dirigenti nazionali dei partiti di sinistra per favorire la ricostruzione di un movimento “democratico e progressista” capeggiato da Giuliano Pisapia. L’obiettivo, come sottolineato dall’Onorevole Ciccio Ferrara di SEL – ora sciolta e confluita in Sinistra italiana – nell’intervento all’assemblea organizzata domenica a Roma, è “riaprire il…


Per governare l’Italia è necessario il bicameralismo imperfetto

di Redazione,

Il ventunesimo secolo è il secolo della rivoluzione tecnologica, della globalizzazione selvaggia, del terrorismo islamico e della crisi finanziaria che ha ridimensionato i ruoli degli stati nazionali nel mondo ma soprattutto in Europa. Molti stati democratici utilizzano un sistema parlamentare costruito su un bicameralismo imperfetto. Il Bicameralismo imperfetto è costituito da due camere con diverse…


Onestà a 5 stelle: arrestato Marra braccio destro di Virginia Raggi

di Daniele Dell'Orco, 16 Dicembre 2016

Chi d’onestà ferisce, d’onestà perisce. Alle prese con il caso nomine in Campidoglio, il sindaco di Roma Virginia Raggi incassa un colpo durissimo: Raffaele Marra, capo del personale del Comune e fedelissimo della sindaca è stato arrestato dai carabinieri per corruzione. Insieme a lui è finito in manette anche il costruttore Sergio Scarpellini. Marra – considerato un dirigente…


La fiducia della Camera a Gentiloni è il simbolo della fine della politica

di Gennaro Malgieri, 14 Dicembre 2016

Non s’era mai visto, in settant’anni di storia repubblicana, un governo presentarsi in un’aula semivuota, distratta, ciarliera per chiedere la fiducia. I ministri, dal canto loro, erano intenti a tutt’altre attività: chattare, esercitarsi nell’arte dell’origami, leggere mail, scarabocchiare qualcosa, confabulare con le mani davanti alla bocca (come i calciatori in campo). L’abbiamo visto, nell’anno di…


Cambiare tutto per non cambiare nulla: Tangentopoli 20 anni dopo

di Pierfrancesco Malu, 9 Dicembre 2016

Ripensando all’Italia tra il 1992 e il 1994 e vedendo quella che l’Italia è oggi, sembra quasi di osservare un soggetto affetto dalla sindrome del “Gattopardo”: sostanzialmente, non è cambiato nulla in un Paese che, invece, avrebbe grande necessità di cambiamenti. All’epoca di Tangentopoli era emersa una classe politica e una classe imprenditoriale fortemente corrotta,…


Matteo Renzi e la rottamazione dell’arroganza

di Nicola Rinaldo, 7 Dicembre 2016

Ormai è finita. La finanziaria è legge e le dimissioni del Presidente del Consiglio Renzi sono solo questione di ore. Dopo il disastro annunciato del referendum costituzionale non si può non tirare le somme del ciclone che si è abbattuto sul sistema renziano. Un governo nato sotto la stella del plebiscito delle elezioni europee del…


Se la destra ora invoca delle elezioni che sa di perdere…

di Gennaro Malgieri,

Con la consueta lucidità, Aldo Cazzullo ha scritto sul Corriere della Sera (6,12.2016): “La destra italiana c’è, e può tornare al governo del Paese. Ha ancora i voti. Come sempre. Le mancano un progetto e un leader riconosciuto. Non ha molto tempo per trovarli. Ma deve farlo, se non vuole dividersi al suo interno tra alleati…


Renzi perde e riparte dalla segreteria Pd, ma i vincitori cos’hanno vinto?

di Marco Bachetti, 6 Dicembre 2016

Si sa, i commenti a caldo peccano spesso di una eccessiva impulsività legata all’entusiasmo per la vittoria o alla depressione per la sconfitta. Come dopo una partita di calcio particolarmente attesa, ci si sofferma solo sul risultato e si rimanda ai giorni successivi per l’analisi della prestazione complessiva. Indubbiamente la schiacciante affermazione dei NO con…