Categoria: Politica

Sull’immigrazione e sui confini: quando la ragione non è progressista

di Redazione, 6 Gennaio 2017

In quasi tutti i paesi Europei il dibattito sull’immigrazione è ormai divenuto un dialogo fra sordi, a rimetterci alla fine però sono sempre i cittadini abbandonati da una classe politica che preferisce vivere di slogan piuttosto che affrontare seriamente i problemi. È bene partire da una fondamentale distinzione: il rifugiato è una persona che scappa…


Migranti, sindaci e cittadini: dallo Stato nessun aiuto e solo belle parole

di Daniele Dell'Orco, 3 Gennaio 2017

Un campanello d’allarme. L’ennesimo. Le politiche di smistamento dei 180mila migranti sbarcati sulle coste italiane nel 2016 sono dannose, creano disagi a tutti: alle istituzioni, alle comunità locali e ai profughi stessi. L’ultimo esempio arriva dal centro di prima accoglienza di Cona, in provincia di Venezia, dove è scoppiata una rivolta in seguito alla morte…


Alla fine anche Beppe Grillo si scoprì garantista

di Redazione, 2 Gennaio 2017

Contrordine, grillini! Siccome i casi di Parma, Quarto, Livorno e Roma hanno dimostrato che l’onestà e la trasparenza pentastellata funziona solo finché non si governa, Beppe Grillo ha deciso di (ri)prendere in mano il Movimento e mescolare un po’ le carte del giustizialismo. Ai tempi dei Vaffa Day gli avvisi di garanzia corrispondevano ad ammissioni di…


“I poliziotti di Sesto sono fascisti, buoni solo se morti”

di Daniele Dell'Orco, 28 Dicembre 2016

La notizia di giornata è che il jihadista di Berlino, Anis Amri, ucciso dopo una sparatoria con la Polizia a Sesto San Giovanni, ha aperto un filone d’indagine che in Italia non si era mai visto prima. L’intelligence italiana ha lavorato sottotraccia, certo, ha prevenuto attacchi terroristici sorvegliando soggetti pericolosi legati all’integralismo islamico. Ma Amri…


Mps, se per salvare le banche i decreti legge si fanno in una notte…

di Daniele Dell'Orco, 23 Dicembre 2016

Con 221 sì del Senato e 389 voti favorevoli della Camera il Parlamento ha autorizzato l’aumento fino a 20 miliardi del debito pubblico per mettere in sicurezza il sistema bancario nazionale, a partire da Mps. Intervenendo a Montecitorio, il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha ribadito l’impegno del governo a tutelare gli investitori retail qualora…


Bergoglio e l’arte: se il Papa è ammiratore del “pop” postmoderno

di Dalmazio Frau, 22 Dicembre 2016

E così, approfittando del “pensionamento” dell’ottimo Paolucci che, voluto da Papa Benedetto XVI, ha magistralmente guidato quello che è forse il più grande museo del mondo, ovvero i Musei Vaticani, finalmente Jorge Bergoglio ha potuto collocarvi una sua creatura come nuova direttrice. Siamo certi che Barbara Jatta, sarà una eccellente amministratrice dell’innumerevole ricchezza museale del…


L’agenda del governo Gentiloni ministro per ministro

di Redazione,

Alla conclusione di questa crisi di Governo si possono trarre due conclusioni, una positiva, l’altra negativa: la prima è la rapidità con cui ha agito Sergio Mattarella, che ha mostrato piena consapevolezza delle urgenze del Paese, imponendole alle forze politiche sin dall’inizio del percorso tenendo conto delle scadenze del paese; la seconda conclusione poco positiva…


Incompetenza a 5 stelle: cosa succede a Roma con la bocciatura del bilancio?

di Daniele Dell'Orco, 21 Dicembre 2016

La questione è molto semplice: passino le dichiarazioni discutibili, i complottismi sulla sporcizia, passi pure l’Albero di Natale più brutto di sempre. Anzi, vogliamo fare proprio i magnanimi ed evitare di sottolineare la gravità della compromissione tra il Movimento dell’Onestà e tale Raffaele Marra? Ok, passi pure questo allora. Ma la prima bocciatura del bilancio di previsione della…


Strage di Berlino: inutile cercare i colpevoli, l’Europa pianga se stessa

di Redazione,

Si continua a morire in questa Europa! Questa Europa liquefatta ed opportunista. Questa Europa dal ventre debole, stordita e distratta. Questa Europa che affonda nelle carte, che controlla i punti e le virgole dei bilanci, che succhia risorse, che distribuisce ammonizioni e richiami ma che non riesce a garantire sicurezza. In questa Europa si continua…