Categoria: Politica

Il dibattito di Nazione Futura in occasione della “Festa dell’Europa”

di Redazione, 6 Maggio 2019

FESTA DELL’EUROPA 09 maggio ore 17:30 – Centro Studi San Carlo – Via Monte di Pietà, 1 – Torino Nazione Futura insieme alla Fondazione Tatarella e Rinascimento Europeo, in occasione della festa dell’Europa, promuovono un importante dibattito attorno alla figura del carismatico e compianto Pinuccio Tatarella. Uomo politico che con la sua intelligenza e passione, ha…


Ambientalismo conservatore

di Redazione, 26 Aprile 2019

Abbiamo tutti assistito, nelle scorse settimane, ad una possente campagna mediatica sulle proteste portate avanti dagli studenti in vari paesi del mondo, che hanno deciso di saltare un giorno di scuola per chiedere maggiore tutela per l’ambiente. Non intendiamo soffermarci sulle polemiche circa la presenza di una lampante organizzazione di PR / marketing dietro tali…


Il genocidio armeno tra negazionismo e verità storica

di Marco Mestriner, 24 Aprile 2019

Oggi ricorre il 104esimo anniversario del genocidio armeno, chiamato “Mets Yeghern” letteralmente il “Grande Male”. Il 24 aprile del 1915 infatti i turchi ordinarono l’arresto e l’uccisione delle famiglie notabili e intellettuali armene presenti a Costantinopoli, solo il primo giorno furono uccise oltre trecento persone e iniziò lo sterminio ai danni della popolazione. L’impero Ottomano,…


Al Colosseo Bergoglio inscena la Via Migrantis

di Alessandro Rico, 20 Aprile 2019

Aveva inaugurato la Settimana Santa incontrando Greta Thunberg a Piazza San Pietro. È uno dei due lati del suo pontificato: l’ecologismo radicale. Papa Francesco, dunque, non poteva che usare il Venerdì santo per insistere sull’altro leitmotiv del new deal ecclesiale: l’immigrazione. Jorge Mario Bergoglio è riuscito a trasformare la Via Crucis al Colosseo, con la…


L’inganno Greta

di Alessandro Rico, 17 Aprile 2019

Che papa Francesco a volte preferisca il profano al sacro non è un mistero. Si è prostrato ai piedi del leader del Sud Sudan, ma quando si trova dinanzi al Santissimo Sacramento gli fanno male le articolazioni. Persino da lui, però, ci si poteva aspettare che evitasse di utilizzare la Settimana Santa per il siparietto…


Giulio Meotti: “Ecco come abbiamo abbandonato i cristiani in Oriente”

di Redazione,

In occasione dell’uscita del suo nuovo libro “La tomba di Dio. La morte dei cristiani d’Oriente e l’abbandono dell’Occidente”, abbiamo fatto qualche domanda all’autore Giulio Meotti. Giornalista del Foglio Quotidiano dal 2003, ha scritto per testate internazionali come Wall Street Journal, Jerusalem Post, Gatestone Institute e Israel National News. È autore di numerosi libri sull’Europa,…


Citati (Centro Studi Machiavelli): “La Lega sarà un partito di centro”

di Francesco Giubilei,

In qualità di rappresentante e co-fondatore del Centro Studi Machiavelli, Dario Citati ha rilasciato a Nazione Futura un’intervista esclusiva sull’origine e sulla direzione del progetto politico della Lega di Matteo Salvini. Nel suo studio, «Dall’Alpi a Sicilia dovunque è Legnano». La Lega tra storia e futuro, pubblicato come dossier n. 15 del Centro Machiavelli di…


Il paradosso Don Biancalani

di Lorenzo Zuppini, 12 Aprile 2019

Accade che il principio di realtà fa il suo dovere e pone tutti noi, persino i preti oltranzisti, di fronte alle proprie responsabilità. Ignorare questo principio, nel nome di altri principi più nobili come lo sbandieramento purchessia dei buoni sentimenti, non gioverà a nessuno, e soprattutto qualcuno alla fine pagherà il conto. Don Massimo Biancalani,…


Il futuro del centrodestra e le scelte di Fratelli d’Italia

di Stefano Mei, 11 Aprile 2019

Sono passati dieci mesi dall’insediamento del Governo Conte con la relativa sottoscrizione del contratto di governo stipulato tra M5S e Lega. Ne sono successe veramente tante in questi mesi: lo spread ha toccato oltre quota 300 punti base, salvo poi ripiegarsi intono ai 250 punti base, il rapporto deficit/pil al 2,4%, successivamente ritoccato al 2,04%,…


Addio a Gian Galeazzo Biazzi Vergani, l’ultimo gran galantuomo del giornalismo italiano

di Federico Bini, 9 Aprile 2019

Aveva 93 anni lo storico fondatore e presidente del Giornale. E se Montanelli alla morte di Piovene scrisse che “volle morire in servizio”, lo stesso vale per Gian Galeazzo Biazzi Vergani, o “il Biazzi” come semplicemente lo chiamavano, con grande rispetto e ammirazione, i giornalisti del quotidiano. E’ stato l’ultimo egregio e autentico interprete nonché protagonista…