Categoria: Esteri

La Turchia è incompatibile con l’Unione Europea

di Fabio S. P. Iacono, 22 Agosto 2018

Andrew Brunsen, pastore evangelico, cittadino americano originario della North Carolina, è da ventitré anni in Turchia e dal 2016 nelle sue carceri, un tribunale ha respinto l’appello per la liberazione, accusato dal governo di Recep Tayyip Erdogan di complicità nel fallito colpo di stato di quell’anno, di sedizione e legami con il leader religioso Fetullah Gulen che vive…


Regno Unito, i conservatori vincono su tutti i fronti

di Fabio S. P. Iacono, 25 Luglio 2018

“Il sogno della Brexit sta morendo” ha commentato Boris Johnson dopo le dimissioni. “Quel sogno sta morendo soffocato da insicurezze superflue”, ha proseguito l’ex ministro. Il Regno Unito a suo giudizio ha finito per rimandare “decisioni cruciali” come prepararsi per un’ipotesi di “no-deal Brexit”, cioè una Brexit senza accordo con l’Unione europea. Ha avvertito che,…


Macron il moralista che ci aizza contro gli jihadisti libici

di Redazione, 10 Luglio 2018

Dopo le immagini che erano iniziate a circolare lo scorso aprile tornano a bruciare le bandiere tricolori in Cirenaica, nella fetta di Libia sotto il controllo del generale Khalifa Haftar, capo di stato maggiore dell’esercito libico che fa ancora capo alle autorità di Tobruk. A scatenare le ire di Haftar il rinnovo degli accordi tra…


La scacchiera politica mediorientale in un microcosmo siriano

di Fabio S. P. Iacono, 3 Luglio 2018

La piccola grande Siria è attualmente un microcosmo mondiale che confuta quotidianamente il riapparire ad intermittenza di teorie accademiche, obsolete, intorno alla “fine della storia”, o peggio ancora sull’anacronismo delle identità politico-culturali nazionali e continentali. A nord est della Siria, al confine con la Turchia, si trova la zona di Qamishli, la capitale di fatto…


Che fine ha fatto Federica Mogherini?

di Michele Schiavi, 15 Maggio 2018

È difficile persino dare un voto all’Unione Europea sulle ultime vicende in materia di politica estera. Sicuramente un’insufficienza piena, dal 4 in giù. Il riferimento particolare è all’accordo con l’Iran raggiunto (molto faticosamente) nel 2015 dopo lunghe trattative iniziate addirittura nel 2003.  Ma il Presidente Trump, sia per la sua necessità di distinguersi da Obama…


Ripensare l’interesse nazionale

di Redazione, 4 Maggio 2018

C’è chi dice che la politica estera sia uno specchio in cui si riflette l’immagine che un paese ha di se stesso. Se così fosse, non potremmo che constatare come l’Italia si senta veramente “piccola e brutta”, non riuscendo a comprendere il suo valore, le sue potenzialità, quindi il suo posto nel nuovo mondo. Una…


La Francia ci chieda scusa

di Redazione, 5 Aprile 2018

La risata di Sarkozy ce la ricordiamo tutti. Il 23 Ottobre 2011, durante una conferenza stampa dopo uno dei tanti Consigli Europei, un giornalista chiede a Sarkozy e Merkel, due dei più importanti leader europei di allora, un commento sulla situazione italiana. Il presidente francese sorride, poi i due si guardano, non sanno cosa rispondere.…


Quali priorità dovrà affrontare il neoeletto presidente russo Putin?

di Fabio S. P. Iacono, 28 Marzo 2018

Vladimir Putin ottenendo il 76,6% dei consensi dai cittadini russi che si sono recati alle urne per il voto presidenziale, 67,4%, è stato investito per la quarta volta, non consecutiva, dell’incarico di guidare fino al 2024 la potenza russa, indiscutibile ed imprescindibile “cerniera” geopolitica euroasiatica. Il concorrente più temibile in lizza per la più alta…


Brexit, Farage: “Serve un secondo referendum” ma Theresa May blocca tutto

di Pierfrancesco Malu, 12 Gennaio 2018

Evidentemente, la capacità di tornare repentinamente, e ripetutamente, sui propri passi a proposito di referendum che riguardano l’Unione Europea non è una prerogativa esclusiva  del Movimento Cinquestelle nella persona del frontman, candidato (se pure fosse possibile) alla Presidenza del Consiglio, Luigi Di Maio, ma è una cosa che succede anche oltremanica. Stando, infatti, a quanto…


Il discorso di Xi Jinping al Congresso del Partito Comunista Cinese

di Redazione, 25 Ottobre 2017

Il presidente della Cina e segretario del PCC Xi Jinping apre il XIX congresso del Partito promettendo “una vita migliore e più felice” ed un paese “più bello ed armonioso”. Entro la metà del secolo la Cina dovrà diventare un “moderno paese socialista”, “prospero, forte, democratico e culturalmente avanzato”. In 3 ore e mezza di…