Categoria: Esteri

François Fillon, il liberal anti-Le Pen che piace pure ai conservatori

di Daniele Dell'Orco, 21 Novembre 2016

Prima ancora di staccare la “nomination” di rappresentante del centrodestra francese nella corsa all’Eliseo (si vota il 23 aprile 2017) François Fillon ha già raggiunto un obiettivo non da poco: pensionare Nicolas Sarkozy. Certo, domenica dovrà vedersela al ballottaggio con Alain Juppé, ma la vittoria nel primo turno delle primarie della destra moderata francese è stata così schiacciante…


Quelle grandi aspettative sull’isolazionismo di Donald Trump

di Marco Bachetti, 15 Novembre 2016

“Una nuova epoca” secondo Beppe Grillo, un “mondo nuovo” per Marine Le Pen, financo una “nuova era” a sentire le dichiarazioni quasi apocalittiche del presidente turco Erdogan. Per non parlare degli organi di informazione, carta stampata, radio, televisioni, social media, che hanno tutti mostrato l’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca come l’evento del secolo,…


Matrimoni gay, il Messico dice no nell’indifferenza generale

di Redazione, 14 Novembre 2016

Il parlamento messicano respinge la legge sulla legalizzazione dei matrimoni gay in tutto il Messico. La commissione del Congresso ha infatti detto un chiaro e forte “no” alla proposta di rivisitazione dell’istituto del matrimonio, dichiarando per bocca del suo presidente della commissione Edgar Castillo Martinez, che la questione è “totalmente e definitivamente conclusa”. Fallisce dunque il reiterato…


La politica estera di Donald Trump in Medio Oriente punto per punto

di Redazione, 11 Novembre 2016

In un libro divenuto pilastro dell’epistemologia delle scienze sociali, La struttura delle rivoluzioni scientifiche (1962), Thomas S. Kuhn introduce il concetto di paradigma per demarcare la distinzione tra scienza e pseudo-scienza. Con paradigma si intende quel sistema complesso di teorie, leggi scientifiche e strumenti analitici universalmente accettati e che delimitano una tradizione di ricerca in…


L’elezione di Donald Trump è la sconfitta dei conservatori americani

di Gennaro Malgieri, 10 Novembre 2016

L’elezione di Donald Trump è l’esplosione di un sintomo che da tempo si era manifestato in Occidente, e in particolare in Europa. La rivolta popolare contro l’establishment. Il popolo contro le élites. La gente che non appare, le classi che non hanno potere, la piccola borghesia che si sta impoverendo, gli emarginati che se ne…


Trump, Berlusconi, Beppe Grillo: la demonizzazione politica non paga più

di Daniele Dell'Orco, 9 Novembre 2016

Qual è il più grande colmo per un sostenitore del sistema? Non sapere più come difenderlo. L’elezione di Donald Trump a 45esimo Presidente degli Stati Uniti è l’epilogo di un percorso iniziato mesi fa, dal copione scontato, e che tuttavia si ripete ciclicamente. L’outsider si fa largo fomentando odio. L’establishment risponde con ironia e compassione, sottovalutandolo.…


Trump, l’antidivo che rompe i cliché dem incarnati da Barack e Hillary

di Marco Cossu, 8 Novembre 2016

Il fenomeno Trump è alimentato dal bisogno d’imprevedibilità. Nell’epoca dei big data e dei logaritmi in cui tutto sembra calcolabile e prevedibile, la speranza in un esito diverso diventa attesa mistica. Nel marzo del 2015, quanto “The Donald” manifesta la volontà di partecipare alla corsa alla Casa Bianca, nessun analista riesce ad azzardare uno scenario…


Le “porte aperte” della Merkel: a Monaco un muro anti-migranti

di Daniele Dell'Orco, 7 Novembre 2016

Dall’inizio della crisi dei migranti, la cancelliera tedesca Angela Merkel aveva deciso di adottare una politica che è stata ribattezzata della “porta aperta”, invitando i rifugiati, soprattutto siriani, a raggiungere la Germania e fare richiesta di asilo, proprio mentre gran parte dei paesi che si trovano sulla rotta dei migranti cercavano invece di chiudere le loro…


Disinformazione all’italiana: chi dice che la Brexit può saltare mente

di Daniele Dell'Orco, 4 Novembre 2016

Sono stati diversi i titoloni da prima pagina che su diversi quotidiani nostrani hanno gridato al “freno alla Brexit”, a causa della sentenza dell’Alta Corte di Giustizia del Regno Unito che ha stabilito che, in base alla costituzione britannica, il governo non potrà appellarsi all’articolo 50 del Trattato di Lisbona – operazione che darebbe inizio all’uscita…


Emiri, banche e assicurazioni: i finanziatori di Hillary sono il male

di Redazione, 31 Ottobre 2016

Hillary Clinton procede spedita verso la vittoria delle elezioni presidenziali americane. I tracking polls, i sondaggi tradizionali, le mappature elettorali, le analisi ed i modelli di FiveThirtyEight, i big data, qualunque strumento statistico è sicuro del suo trionfo, quasi solo Rasmussen Reports persiste nel dare Trump favorito sul piano nazionale. Nonostante il recupero in Florida,…