Autore: Daniele Dell'Orco

Non solo The Young Pope: ecco perché adoriamo i misantropi della tv

di Daniele Dell'Orco, 24 Ottobre 2016

In principio era Dr House. Quando il sociopatico medico interpretato da Hugh Laurie fece il suo debutto nel lontano 2004 rivoluzionò per sempre non solo la percezione del professionista col camice come “angelo custode” dei pazienti, ma pure quella del “modello” a cui la società contemporanea avrebbe iniziato ad ispirarsi. Fu un esperimento audace, dacché fino…


Libia, cinque anni dopo Gheddafi: L’Italia abbandonata a se stessa

di Daniele Dell'Orco, 21 Ottobre 2016

Durante la campagna elettorale dal livello contenutistico più basso degli ultimi 50 anni, negli Stati Uniti si sente spesso dire: “È da irresponsabili consegnare i codici nucleari a Donald Trump”. Nelle mani del suo avversario, Hillary Clinton, in realtà, non sarebbero molto più al sicuro, a giudicare dalla data di ieri, il 20 ottobre, che per…


Dalla Rocca delle Caminate a Villa Torlonia: le dimore del Duce ieri e oggi

di Daniele Dell'Orco, 20 Ottobre 2016

Dei luoghi simbolo del Ventennio fascista sono centinaia quelli eretti durante il regime Mussoliniano e ancora in uso: stadi, stazioni ferroviarie, edifici istituzionali. Tra quelli più rappresentativi in assoluto, però, ci sono quelle che furono le varie dimore di Mussolini, ad oggi diventate perlopiù di uso pubblico. L’ultima in ordine di tempo è la Rocca…


Obama appoggia Renzi sulle riforme, ma già le sue sono state un fiasco

di Daniele Dell'Orco, 19 Ottobre 2016

L’endorsement pubblico fatto da Barack Obama a Matteo Renzi, in occasione della visita a Washington del premier, per spingere la vittoria del Sì al prossimo referendum del 4 dicembre ha fatto storcere non poco il naso non solo ai più accesi sostenitori del No, ma anche a quanti vedono un simile appoggio come un’inaccettabile ingerenza nella politica…


Il Nobel a Dylan è l’esempio del declino “pop” delle nobili arti

di Daniele Dell'Orco, 13 Ottobre 2016

Nel giorno della morte di Dario Fo, Nobel per la Letteratura nel 1997, davanti a una commossa platea, i giurati dell’Accademia di Stoccolma assegnano il prestigioso riconoscimento a Bob Dylan. Già, Dylan, uno che strimpella, molto bene per carità, la chitarra, che però con la Letteratura c’entra poco o nulla. Una nomina scandalistica, diciamo così, che…


Il monologo di Renzi in tv e il fallimento della riforma della Rai

di Daniele Dell'Orco, 10 Ottobre 2016

Per oltre un Ventennio le forze politiche dell’area di centro-sinistra hanno provato a convincere l’Italia che con Berlusconi fuori dalla scena politica il problema delle “tv come strumento di potere” sarebbe terminato, che un’influenza mediatica come la sua avrebbe distrutto il pluralismo e formato generazioni di lobotomizzati che lo avrebbero votato a forza di guardare…